Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Uno spettacolo di luci e colori per difendere la sigaretta elettronica

Iniziativa dell’associazione World Vapers’ Alliance per sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica olandese sulle potenzialità della sigaretta elettronica e per chiedere un passo indietro sul divieto di liquidi aromatizzati.

Uno spettacolare gioco di luci e grafiche luminose ha movimentato la città de L’Aia, sede del parlamento olandese. A ideare l’iniziativa è stata l’associazione a tutela della sigaretta elettronica e della salute pubblica World Vapers’ Alliance (Wva). L’iniziativa rientra nel tentativo di convincere il ministro della salute Paul Blokhuis a fare un passo indietro dalla decisione di vietare gli aromi nei liquidi per sigarette elettroniche.  Il piano sanitario prevede che entro il 2040 l’Olanda possa diventare il primo Paese d’Europa “senza fumo ma anche senza sigarette elettroniche”.Sui i muri dei principali palazzi de L’Aia sono state proiettate frasi come “Lo svapo è del 95% meno dannoso del fumo”; “Vietare gli aromi servirà solo a riportare 260.000 vapers al tabacco”; “Salvare gli aromi salverà vite umane“.

La Commissione europea, intanto, nella giornata di oggi presenterà il piano anticancro dove, quasi certamente, saranno contenute indicazioni che restringeranno ulteriormente le possibilità di diffusione e consumo di sigarette elettroniche.

Originariamente pubblicato qui